CASO CLINICO 20 ISCHEMIA MESENTERICA VENOSA

CASO CLINICO 20 
Paziente maschio, 47 anni, con storia di trombosi portale trattata con TIPS. Comparsa di sintomatologia dolorosa addominale acuta, per la quale si presenta in P.S.
Dal box chirurgico si richiede una TC addominale senza e, a discrezione del radiologo, eventualmente anche con mdc.
L’esame TC di base, senza mdc, evidenzia un ispessimento parietale di diverse anse intestinali, prevalentemente tenuali (FIG. 1); in particolare tale ispessimento appare tenuemente iperdenso deponendo per un possibile versamento “emorragico” intraparietale.
Si procede ad un completamento mediante infusione e.v. di mdc. Le scansioni TC con mdc confermano l’ispessimento parietale intestinale quantizzabile grazie alla buona impregnazione della mucosa e della sierosa/sottosierosa (FIGG. 2,3). Si configurano le tipiche anse intestinali con morfologia “a bersaglio”. Coesiste cospicuo versamento mesenteriale tra le anse tenuali.
Ora considerando l’anamnesi del paziente, nonché l’insorgenza acuta della sintomatologia dolorosa, siamo andati ad analizzare i vasi splancnici arteriosi e venosi.
Nell’immagine TC riportata in FIG. 4, passante per il fondo colecistico, in adiacenza con il processo uncinato del pancreas è ben apprezzabile un difetto di riempimento nel contesto della vena mesenterica superiore. L’estensione della trombosi venosa è ben quantificabile nelle ricostruzioni TC secondo piani coronali (FIG. 5, che colgono il vaso venoso nel suo asse longitudinale.
CONCLUSIONI: INFARTO INTESTINALE VENOSO, da trombosi della vena mesenterica superiore, conseguente edema/emorragia parietale delle anse intestinali, e versamento libero intraperitoneale. 

Categorie correlate