CASO CLINICO 21 ATELETTASIA LOBO INFERIORE SINISTRO

CASO CLINICO 21 
Paziente donna 52 anni, tosse stizzosa intrattabile. Giunge in P.S. dove le viene richiesto un esame RX del torace in 2P.
La proiezione P-A del torace evidenzia, in sede retrocardiaca sinistra, un’opacità che mostra un margine laterale apparentemente netto e scissurale (FIG. 1 a). Si evidenzia inoltre cancellazione dell’emidiaframma sinistro (FIG. 1 a).
Nello stesso radiogramma un’analisi della posizione degli ili, li mostra allo stesso livello (FIG. 1 b). La concomitante opacità basale sinistra lascia supporre un abbassamento dell’ilo sinistro, e quindi l’evenienza di un’atelettasia lobare inferiore omolaterale.
In proiezione L-L (FIG. 2 a) si documenta un’opacità retrocardiaca basale; inoltre si visualizza un solo emidiaframma, sicuramente il destro dato che non si interrompe a livello del margine cardiaco posteriore ed anzi raggiunge l’angolo costo-frenico anteriore. Da quanto esposto deduciamo  un segno della silhouette sull’emidiaframma sinistro (che conferma peraltro quanto già rilevato in proiezione P-A).
Ancora a ribadire e puntualizzare una semeiotica ormai sottolineata tante volte, quando a livello parenchimale polmonare c’è un’opacità basale destra o sinistra, in L-L si associa un’aumentata radiopacità della colonna dorsale distale (FIG. 2 b).
L’esame TC eseguito a completamento diagnostico documenta, in sede basale paravertebrale sinistra, un’iperdensità delimitata anteriormente dalla grande scissura dislocata indietro a causa della perdita di volume (FIG. 3); si conferma dunque un’atelettasia lobare inferiore sinistra.
 
La scansione TC senza mdc passante per l’ilo polmonare sinistro mostra  un’immagine similnodulare, lievemente iperdensa, a contorno calcifico incompleto (FIG. 4).
Dopo infusione e.v. di mdc, una scansione TC passante per l’ilo sinistro mostra un’impregnazione nodulare nella sede proiettivamente di pertinenza del bronco lobare inferiore omolaterale, non visualizzabile (FIG. 5 a).
Nelle scansioni immediatamente caudali alla precedente meglio si delinea una nodulazione, a contorno calcifico incompleto, ad elevata impregnazione, che continua ad “oscurare” il bronco lobare inferiore (FIG. 5 b).
 
CONCLUSIONI: Il quadro radiologico descritto è compatibile con atelettasia lobare inferiore sinistra, determinata da un’ostruzione del bronco lobare inferiore omolaterale, impegnato da una formazione nodulare, a pareti parzialmente calcifiche, che mostra elevata impregnazione dopo mdc. Le caratteristiche semeiologiche descritte consentono un’ipotesi radiologica di carcinoide endobronchiale.

Categorie correlate