La TC multidetettore nelle neoplasie dell’intestino tenue

Articolo scientifico.
Autori
: L. M. Minordi, A. Vecchioli, P. Mirk, E. Filigrana, G. Poloni, L. Bonomo.
 
L’obiettivo del presente studio è quello di valutare le potenzialità diagnostiche della TC multidetettore nello studio nelle neoplasie dell’intestino tenue. Sono stati esaminati i casi di 120 pazienti con sospetta patologia tenuale mediante TC multidetettore previa somministrazione di polietilenglicole per via orale (n=56) o di metilcellulosa attraverso sondino naso-digiunale (n=64). L’esame TC è stato eseguito prima e durante infusione di 130 ml di MdC iodato con flusso di 3 ml/s ed inizio delle scansioni dopo 40 secondi dall’inizio della somministrazione. Al termine dell’esame sono state effettuate ricostruzioni multiplanari. I risultati ottenuti sono i seguenti: 15 pazienti sono risultati affetti da neoplasia dell’intestino tenue. 58 pazienti presentavano invece il morbo di Crohn, mentre i restanti 7 avevano altre patologie. Le diagnosi sono state confermate da successivi interventi chirurgici ed endoscopie. In conclusione, si può affermare che la TC multidetettore effettuata previa distensione delle anse con MdC ipodenso ed infusione ev di MdC iodato è una metodica utile nella diagnosi e stadiazione delle neoplasie tenuali.

Per leggere l'articolo completo clicca qui.

Categorie correlate