RX Torace: Atelettasia lobo superiore sinistro

RX Torace: Atelettasia lobo superiore sinistro

ATELETTASIE POLMONARI LOBARI: CENNI SEMEIOLOGICI

 

PREMESSA

 

Le atelettasie polmonari lobari conseguono a patologie ostruttive dei bronchi lobari, le quali riconoscono varie eziologie (neoplasie, tappi di muco, corpi estranei, compressioni “ab estrinseco”). Essendo l’RX del torace quasi sempre l’esame radiologico di prima istanza in pazienti con sintomatologia respiratoria, la conoscenza della semeiologia delle atelettasie lobari è molto importante ai fini di un pronto inquadramento clinico delle patologie ostruttive bronchiali.

A titolo di cronaca vorrei sottolineare che, nonostante abbia consultato un vasto archivio radiologico, ho trovato molta difficoltà non solo a rinvenire quadri RX di collassi polmonari lobari, ma ancor di più quadri radiografici tipici, in cui siano rappresentati tutti i “segni” classici riportati sui libri di testo. Ho provato comunque a fare di necessità virtù.

 

LOBO SUPERIORE SINISTRO

 

Quando abbiamo trattato le  linee mediastiniche all’RX torace, abbiamo sottolineato come per la loro formazione il presupposto necessario sia la tangenza del fascio radiogeno (ricordiamo ad incidenza postero-anteriore) nei confronti di tratti focali dell’interfaccia polmone/mediastino (che pone a contatto strutture a differente densità).

Nel caso del lobo polmonare superiore sinistro, abbiamo evidenziato come tale tangenza si realizzi a livello della porzione più posteriore dell’arco aortico (FIG. 1a), ciò che giustifica la formazione della linea del bottone aortico; inoltre nelle porzioni più caudali del lobo superiore sinistro, a livello della lingula, la tangenza del fascio radiogeno si realizza a livello dell’interfaccia lingula/ventricolo sinistro (FIG. 1b), ciò che genera all’RX la linea paracardiaca sinistra.

Ne deduciamo che in caso di atelettasia del lobo superiore sinistro, la perdita della ventilazione a tale livello, determina sul radiogramma standard in P-A la perdita dell’interfaccia lobo superiore/mediastino, e quindi la cancellazione, tecnicamente nota come SEGNO DELLA SILHOUETTE, rispettivamente:

- sul margine cardiaco sinistro(FIG. 2a,b);

- e spesso sul bottone aortico (reperto quest’ultimo incostante in quanto la sua immagine può risultare conservata nei casi in cui l’iperinflazione compensatoria del lobo inferiore porti il segmento apicale di quest’ultimo lobo fino all’apice polmonare).

In proiezione L-L il lobo collassato e l’opacità corrispondente si localizza anteriormente, in sede retrosternale, con morfologia a “banda” apico-basale; il margine posteriore dell’opacità risulta netto in quanto sostenuto dalla grande scissura dislocata anteriormente a seguito dell’iperinflazione del lobo inferiore (FIG. 2c). La dislocazione della scissura è l’unico segno “diretto” di ogni atelettasia lobare.

L’esame TC conferma l’occlusione del bronco lobare, ed è solitamente dirimente riguardo la causa dell’ostruzione (FIG. 2d).

Ancora a fini descrittivi, per familiarizzare con la semeiotica radiologica del collasso polmonare del lobo superiore sinistro, evidenziamo che i pazienti sottoposti ad una lobectomia superiore sinistra mostrano un quadro RX del tutto assimilabile a quello della corrispondente atelettasia lobare.

In proiezione standard P-A abbiamo sempre la tenue, sfumata ipodiafania del polmone sinistro (sostenuta in questo caso dall’opacità del cavo residuato dalla lobectomia), quindi la cancellazione ovvero la silhouette sul margine cardiaco sinistro (FIG. 3a) (ed eventualmente sul bottone aortico);

in proiezione standard L-L troveremo l’opacità l’opacità restrosternale, a banda, ad estensione apico-basale, a margine posteriore netto sostenuto in questo caso dal margine posteriore del cavo residuo (FIG. 3b).

Per maggior completezza, dobbiamo aggiungere infine che talora, nella proiezione P-A, quando i segni semeiologici dell’atelettasia del lobo superiore sinistro siano tutti presenti contemporaneamente, a fianco alle già citate:

-         tenue e mal definita opacità polmonare sinistra;

-         alla silhouette sul margine cardiaco sinistro (ed eventualmente sul bottone aortico); possiamo visualizzare anche, come conseguenza  dell’iperinflazione compensatoria del lobo inferiore:

-         una trazione del ligamento polmonare inferiore, con stiramento focale  del profilo dell’emidiaframma (segno del pinnacolo) (FIG. 4a);

-         un sollevamento dell’ilo sinistro (come detto in precedenza, comunque già in posizione più alta del destro anche in condizioni normali) (FIG. 4a).

In proiezione L-L evidenzieremo poi sempre il segno diretto dell’atelettasia lobare, dato dalla dislocazione anteriore della grande scissura (FIG. 4b).

 

Categorie correlate