RX Torace: Atelettasia lobo inferiore destro

RX Torace: Atelettasia lobo inferiore destro

RX TORACE: ATELETTASIA LOBO INFERIORE DX

A proposito di tale collasso lobare devo premettere che l’iconografia che sono riuscito a reperire non è adeguata come avrei voluto. Tuttavia spero, attraverso l’esplicitazione di alcune idee schematiche, di inquadrare con semplicità e comprensibilità il tema in questione. L’iconografia potrà comunque essere aggiornata a fronte del reperimento di casi clinico-radiografici migliori.

In FIG. 1 a abbiamo schematizzato grossolanamente i territori corrispondenti ai 3 lobi del polmone destro: superiore, medio ed inferiore.

Come possiamo vedere il lobo inferiore è situato posteriormente; partendo da tale dato, si può immaginare che in caso di atelettasia del lobo inferiore l’iperinflazione compensatoria di lobo superiore e lobo medio determinano rispettivamente la dislocazione in basso della porzione supero-mediale della grande scissura e la dislocazione indietro della porzione inferiore della grande scissura stessa.

Abbiamo già visto, a proposito dell’anatomia RX, che normalmente la porzione supero-mediale della grande scissura, quando visibile, decorre obliquamente  in senso medio-laterale dal mediastino (circa all’altezza del bottone azygotico) verso il centro-parenchima. (Fig. 1 b).

A seguito di una perdita di volume del lobo inferiore, l’abbassamento della porzione supero-mediale della grande scissura destra rende la stessa tangente al fascio radiogeno incidente in proiezione frontale, e quindi più facilmente visibile (Figg. 2 a, 3); la sua posizione risulterà naturalmente più bassa che di norma.

Attenzione: abbiamo detto che il lobo inferiore è situato posteriormente. Poiché l’opacità paracardiaca destra propria del collasso lobare inferiore destro, a margine superiore netto e scissurale, si sovrappone al profilo cardiaco, l’elemento di diagnostica differenziale per distinguerla rispettivamente da:

-         un’opacità di pertinenza del lobo medio, la cui ventilazione partecipa all’interfaccia polmone/atrio dx e quindi alla formazione della linea paracardiaca destra;

-         ovvero dalla presenza di tessuto adiposo paracardiaco interposto tra cuore e lobo medio;

è costituito dalla conservazione della linea atriale destra (Fig. 2 b).

La semeiotica radiografica dell’atelettasia lobare inferiore destra coinvolge poi l’emidiaframma destro.

Aabbiamo sottolineato la differenza sostanziale con l’emidiaframma sinistro, almeno per ciò che attiene alla proiezione standard frontale.

Ricordiamo che la linea emidiaframmatica sinistra è espressione della sola porzione posteriore, garantita dall’interfaccia tra lobo inferiore sinistro ed emidiaframma; viceversa la porzione anteriore, per la presenza del cuore appoggiato su di essa, impedisce il contatto lingula/diaframma a tale livello; questo è all’origine del fatto che in proiezione L-L la linea emidiaframmatica sinistra si interrompe a livello del margine cardiaco posteriore.

Viceversa alla linea emidiaframmatica destra partecipano sia l’interfaccia lobo inferiore/emidiaframma per la formazione del tratto posteriore della linea, sia l’interfaccia lobo medio/emidiaframma per la formazione del tratto anteriore.

Dunque in proiezione P-A, mentre l’atelettasia del lobo inferiore sinistro cancella completamente la linea emidiaframmatica dello stesso lato, l’atelettasia del lobo inferiore destro non cancella la linea emidiaframmatica omolaterale (FIGG. 2 c, 3 a).

Differente il discorso sulla linea emidiaframmatica in proiezione L-L: l’atelettasia di entrambi i lobi inferiori determina:

-         la cancellazione (silouhette) della porzione posteriore dell’emidiaframma (la sola a sinistra) (FIG. 4 a, b);

-         l’aumentata opacità, rispetto alla norma, delle vertebre dorsali distali (FIG. 4 a, b).

Naturalmente l’esame TC del torace, come già detto:

-         conferma la diagnosi di atelettasia lobare inferiore;

-         spesso consente una caratterizzazione dell’eziologia (FIG. 5 a, b, c).

RIASSUMIAMO LA SEMEIOTICA RX DEL COLLASSO DEL LOBO INFERIORE DX. In P-A:

-         Opacità trangolariforme basale paracardiaca, a margine superiore netto e scissurale, sostenuto dalla porzione supero-mediale della grande scissura dislocata in basso (segno diretto di atelettasia);

-         Conservazione del profilo cardiaco destro (linea atriale dx);

-         Conservazione della linea emidiaframmatica.

In L-L:

-         Cancellazione (silouhette)  deltratto posteriore dell’emidiaframma destro;

-         Incremento opacità metameri dorsali distali.

 

Categorie correlate